NOTIZIE DAL SINDACATO

VEDI TUTTE LE NOTIZIE SINDACATO

  • I tabaccai: la rete dello Stato più importante

    30 Novembre 2016

    Lo scorso 25 novembre si è svolto, presso l’Università di Salerno, un convegno organizzato dall’Osservatorio Internazionale sul Gioco dal titolo “La valenza sociale ed economica dei negozio di gioco. Le nuove sfide del mercato tra politica ed industria”. All’importante evento hanno partecipato numerose personalità istituzionali e politiche, docenti universitari, giornalisti e, naturalmente, rappresentanti del comparto dei giochi.

    Leggi tutto...

  • Comunicato stampa - Pastorino (Pres. Naz. STS): Canoni Sisal? Ma quale proroga. I canoni sono vietati!

    14 Novembre 2016

    “Siamo particolarmente stupiti delle dichiarazioni rese da Sisal nell’articolo apparso su “Il Fatto Quotidiano” di ieri perché contengono una serie incredibile di inesattezze.”. Sono le parole di Giorgio Pastorino, Presidente Nazionale del Sindacato Totoricevitori Sportivi aderente alla Federazione Italiana Tabaccai a commento dell’articolo a firma di Daniele Martini dal titolo: “Superenalotto, ricevitori in rivolta contro il canone Sisal”.

    Leggi tutto...

  • STS ricorre alla Corte dei Conti

    14 Novembre 2016

    Leggi regionali, regolamenti comunali e ordinanze dei sindaci: com’è noto ormai da tempo, sono ormai innumerevoli gli strumenti utilizzati da Regioni ed enti locali per fare guerra al gioco pubblico con vincita in denaro. Una guerra che oltre a frammentare il territorio nazionale in una giungla di normative e prescrizioni inestricabile, producono anche evidenti danni economici, tanto alle innumerevoli aziende che operano nel settore (come i tabaccai e i ricevitori in generale), quanto allo...

    Leggi tutto...

  • Controlli esasperati nelle tabaccherie

    10 Novembre 2016

    Il gioco pubblico, in particolare quello offerto tramite gli apparecchi da intrattenimento regolati dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, è diventato ormai una grana per molti. Non solo per gli amministratori pubblici che, spinti nella maggior parte dei casi da mere ragioni politiche, si affannano a introdurre norme restrittive approfittando dell’inerzia del Governo e del ristagno dei lavori della Conferenza Unificata.

    Leggi tutto...

 

NOTIZIE DALLA STAMPA

VAI ALLA RASSEGNA STAMPA