NOTIZIE DALLA STAMPA



Riordino giochi, Baretta (Mef): "Il 7 settembre è la data conclusiva dell’iter in Conferenza Unificata"

"Discutiamo da due anni, ora dobbiamo trovare un accordo per il bene di tutti. Abbiamo fatto molti passi avanti, abbiamo ascoltato le voci migliori. Già a maggio, con gli Enti Locali avevamo condiviso l’esigenza di fare il punto della situazione prima della pausa estiva. La data del 7 settembre non è casuale, in autunno inizierà la discussione sulla Legge di Bilancio con il rischio concreto che il lungo confronto in Conferenza unificata non si concretizzi prima della fine della legislatura.

Leggi tutto...

Obbligo POS per tabaccai, Risso (Pres. FIT): “I tabaccai non erogheranno servizi in perdita”

“Nessuno più di noi tabaccai approva la diffusione dell’utilizzo della moneta elettronica. Dato infatti che non passa giorno senza che le nostre rivendite siano teatro di furti e rapine, è evidente che avere meno soldi nel cassetto ci renda meno appetibili per la criminalità”. Queste le parole del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso, che aggiunge: “Non si comprende perché lo Stato, pur nell’intento condivisibile di mettere in campo azioni volte al contrasto dell’evasione, voglia rischiare di perdere una rete che da sempre opera in un mercato fiscalmente trasparente. Quella delle tabaccherie è, infatti, la Rete ufficiale dello Stato e, anche per lo Stato, noi tabaccai eroghiamo servizi di pubblica utilità con margini di guadagno irrisori”.

Leggi tutto...

Giochi, Baretta (Mef): "Parlare di blitz in Conferenza Unificata è semplicemente ridicolo"

"Parlare di blitz è semplicemente ridicolo, perché il confronto con Regioni, enti locali e mondo dell'associazionismo è iniziato nel 2014, quando il Parlamento affidò al Governo la delega per una riforma del gioco pubblico, con l'obiettivo di tutelare i minori, contrastare il gioco d'azzardo patologico, combattere il gioco illegale e le infiltrazioni delle organizzazioni criminali". Le parole del sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta indirizzate al direttore de Il Dubbio.

Leggi tutto...

Riordino Giochi, Baretta (MEF) ad Agimeg: “Fatti importanti passi in avanti in Conferenza Unificata. Il 7 settembre è la deadline per la chiusura dell’accordo”

“Il passo in avanti è evidente e lo hanno riconosciuto tutti. Per l’Intesa, la data ultima dovrà essere il 7 settembre. Questo ulteriore momento di approfondimento non poteva essere negato”. E’ quanto dichiarato ad Agimeg dal sottosegretario all’Economia con delega ai giochi Pier Paolo Baretta al termine della Conferenza Unificata straordinaria che si è tenuta oggi.

Leggi tutto...

Intesa giochi slitta al 7 settembre. Toti (Liguria): “Bene riconoscimento autonomia degli enti locali”; De Caro (Anci): “Ormai ci siamo”

Slitterà probabilmente al 7 settembre il via libera definitivo delle Regioni sul decreto che riorganizza il settore dei giochi, da mesi al centro di un serrato confronto tra il governo e il sistema delle Autonomie locali. Alcune Regioni, durante l'incontro tenuto questa mattina col sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta durante la Conferenza delle Regioni, hanno chiesto un altro mese di tempo per esaminare le nuove modifiche al testo. A spiegarlo è stato il presidente della Regione Liguria e vice presidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti.

Leggi tutto...

Riordino giochi, Baretta (MEF): “Possiamo parlare di pre-accordo, il 7 settembre si chiude”

“Mi sembra che il passo in avanti sia evidente, Regioni ed enti locali lo hanno riconosciuto. Possiamo parlare di pre-intesa: il 7 settembre è la data ultima”. Sono le parole del sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta al termine della seduta straordinaria della Conferenza Stato-Regioni, durante la quale il Governo ha depositato l’ultima proposta per il riordino del settore, con un duplice obiettivo.

Leggi tutto...

Riordino giochi, dal Governo una nuova proposta in Conferenza Unificata: a Regioni ed Enti Locali libera definizione dei criteri di distribuzione

Si gioca oggi un’altra partita importante in Conferenza Unificata, convocata in via straordinaria, tra Governo e regioni ed enti locali per il riordino del settore dei giochi. L’ultima proposta che potrebbe presentare il Governo sarebbe quella di lasciare alle regioni ed agli enti locali la definizione dei criteri per la distribuzione del gioco pubblico.

Leggi tutto...

Giochi: riordino del settore all’ordine del giorno della Conferenza Unificata straordinaria del 3 agosto

Sono state convocate per giovedì 3 Agosto a Roma la Conferenza Unificata e la Conferenza Stato-Regioni straordinarie. Al primo punto dell’ordine del giorno della Conferenza Unificata straordinaria l'intesa tra Governo, Regioni ed Enti locali concernenti le caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico.

Leggi tutto...

Giochi: il 3 agosto convocata Conferenza Regioni e Province autonome strordinaria. All'odg in Conferenza Unificata probabilmente il riordino del settore

E’ stata convocata la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in seduta straordinaria per giovedì 3 agosto 2017 alle ore 10:00, in Via Parigi a Roma. Durante la seduta saranno esaminati i temi agli ordini del giorno della Conferenza Unificata e Stato-Regioni straordinarie, i quali saranno divulgati a breve insieme alla loro convocazione.

Leggi tutto...

Giochi, Consiglio di Stato accoglie ricorso di una sala contro Provincia autonoma di Bolzano: "Luoghi di culto e associazioni del paese non sono presenti nell'elenco dei luoghi sensibili"

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato da una sala giochi nel Comune di Brunico contro la Provincia autonoma di Bolzano per l'annullamento della decadenza dell'autorizzazione alla gestione dell'attività ed il diniego del rinnovo dell'autorizzazione perché situata in un raggio di 300 metri da luoghi sensibili, in particolare da una chiesa e da un'associazione.

Leggi tutto...

Giochi, Baretta (Mef) ad Agimeg: “Dimissioni di Costa non rallenteranno accordo con gli Enti locali. Gli ostacoli per l'accordo sono altri"

“Le dimissioni presentate dal ministro per gli Affari Regionali Enrico Costa non comprometteranno il lavoro del Governo per cercare un accordo con gli enti locali sulla questione del riordino del settore giochi. Ci sarà solo da valutare chi sostituirà la persona che presiedeva anche la Conferenza Unificata. Gli ostacoli per l’accordo sono altri”.

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive