NOTIZIE DAL SINDACATO

VEDI TUTTE LE NOTIZIE SINDACATO

  • La FIT vince di nuovo! Due centri in una settimana

    17 Marzo 2017

    Nuova vittoria della Federazione Italiana Tabaccai in sede giurisdizionale. Dopo l’epocale vittoria conseguita contro l’ordinanza del Sindaco di Bergamo presso il Tar Lombardia (che ha riconosciuto la peculiarità della rete dei tabaccai) arriva un nuovo successo dal Tar Toscana. I giudici amministrativi hanno infatti annullato l’ordinanza con la quale, lo scorso settembre, il Sindaco di Firenze ha disposto la limitazione degli orari di accensione degli apparecchi da intrattenimento sul suolo...

    Leggi tutto...

  • L'appoggio di Toti ai tabaccai liguri (e viceversa)

    15 Marzo 2017

    Il T2000 svoltosi a Genova lo scorso 12 marzo è stato un successo sotto svariati punti di vista. Alla numerosissima affluenza di visitatori – cui, per la verità, siamo ormai abituati – si è aggiunta la grande soddisfazione di avere come ospiti al convegno pomeridiano il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e l’Assessore alle Attività Produttive, Edoardo Rixi.

    Leggi tutto...

  • Risso: "Tar dalla nostra parte. Stop ai sindaci su limitazioni Lotto e Gratta e Vinci"

    08 Marzo 2017

    "Una cosa sono il Lotto e i Gratta e vinci, un'altra le slot. E' un principio per il quale ci siamo battuti a lungo e con fermezza che ora è stato ribadito anche dal Tar della Lombardia". Queste le parole del Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso, alla pubblicazione della sentenza del Tar della Lombardia che accoglie il ricorso della FIT contro l'ordinanza con la quale il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, aveva esteso le limitazioni al gioco anche al...

    Leggi tutto...

  • Chi semina zizzania nel dibattito sul gioco pubblico?

    17 Febbraio 2017

    Premesso che il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, On. Baretta, si è affrettato a precisare di non aver mai lavorato su una tassa unica da applicarsi sulle sale gioco, bar e tabacchi (in quanto inconciliabile con la prevista riduzione delle stesse sale) riteniamo inammissibile il fatto stesso che qualcuno, nelle sedi dove si sta svolgendo il dibattito sul riordino del settore, abbia anche soltanto ventilato l’ipotesi di una simile tassa.

    Leggi tutto...

 

NOTIZIE DALLA STAMPA

VAI ALLA RASSEGNA STAMPA