Report Luiss sul gioco in Italia, Pagnoncelli (pres. Ipsos): “Bisogna togliere alibi, sanzionare ed educare le persone alla legalità”

“L’app in lavorazione di ADM toglie degli alibi perché molto spesso alla base di un comportamento illegale ha alla base una non conoscenza della legislazione”. E’ quanto afferma il presidente dell’Ipsos, Nando Pagnoncelli, durante il convegno “Il gioco in Italia, tra legalità e illegalità” organizzato della Luiss Business School.

“La nomea dell’italiano che non rispetta la legge è un po’ troppo severa, credo che sia un senso della legalità all’italiana. C’è un senso della legalità asimmetrico: si punta l’indice verso l’altro e si è autoindulgenti. L’altro tratto che caratterizza il senso della legalità nel nostro paese è la selettività. Più della metà dei giocatori illegali sono convinti di non essere trovati e puniti. C’è un aspetto preventivo e riguarda la cultura della legalità. Bisogna togliere alibi, sanzionare ed educare. Il gioco che tocca due italiani su tre ha al centro l’aspetto ludico. Forse sarebbe opportuno far percepire le conseguenze sociali ed economiche sul comparto del gioco legale quando si gioca attraverso canali illegali”.

 

(Agimeg/ac)

Informazioni aggiuntive

x

AVVISI

x