Istituto Friedman, messaggio alla FIT: “La politica dovrebbe tutelare il lavoro di chi rappresenta rete nazionale”

“La solidarietà dell’Istituto Milton Friedman nei confronti della categoria tabaccai non verrà mai meno, anche se, é importante per noi sottolinearlo pubblicamente e motivare le nostre parole di stima per l’intera categoria”. Quello che sta accadendo in queste ore è inacettabile. Auspichiamo e confidiamo che emendamenti e proposte scriteriate come quelle che vi riguardano su sigaretta elettronica e sull’aggio a voi spettante relativamente ai giochi non troveranno approvazione in Parlamento”.

É questo il messaggio, a firma del Comitato scientifico dell’Istituto d’ispirazione liberista Milton Friedman, indirizzato alla Federazione Italiana Tabaccai.

“La politica ha il dovere di tutelare il lavoro di chi, come voi, con serietà e affidabilità, rappresenta una rete nazionale di concessionari che erogano servizi per conto dello Stato. La rete italiana dei tabaccai rappresenta nel suo insieme una rete commerciale dedicata alla vendita di generi di Monopolio, tutelata sindacalmente, regolamentata e gestita in maniera talmente precisa e puntuale da costituire un modello di riferimento a livello internazionale”.

Continua, “Le tabaccherie in Italia sono parte integrante del tessuto territoriale nazionale, sono vicine al cittadino e garantiscono allo Stato italiano di essere il più importante avamposto commerciale di legalità presente in ogni angolo del Paese. Le difficoltà oggettive di una parte della politica a comprendere l’economia, le categorie economiche, le conseguenze di una tassazione elevata, di una politica illiberale e delle restrizioni  locali contro i giochi mettono a dura prova molte aziende, comprese le vostre”. Siamo fiduciosi e convinti che continuando a lavorare insieme riusciremo a far capire, ancora una volta, i singoli concetti, il valore del vostro  lavoro e ad evitare che vengano fatti errori”.

Conclude, “Non va infatti dimenticato che chi siede in Parlamento è tenuto a rappresentare tutti noi cittadini, tutte le nostre imprese e i lavoratori, nei Vostri confronti dovrebbe usare particolare riguardo proprio per il ruolo che svolgete per conto dello Stato in ogni angolo del Paese”.

 

(Agimeg/lp)

Informazioni aggiuntive

x