Giochi: a fine gennaio forte riduzione (-30%) dei punti che offrono scommesse

Dal 1° febbraio 2018 il numero di punti scommesse presenti sul territorio è sceso di oltre il 30% passando d a circa 16.600 punti - tra corner e agenzie - agli attuali 11.300, suddivisi fra circa 5 mila corner e 6.300 agenzie.

Lo scorso 31 gennaio sono infatti scaduti i termini per richiedere all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli  la proroga onerosa dell’attività dei corner. Molti operatori hanno rinunciato a pagare i 3.500 euro per ciascun punto vendita. Nel dettaglio, dei 5.300 corner dismessi circa 2.700 già non erano più attivi, mentre ulteriori 2.600 hanno rinunciato a proseguire la raccolta. L'offerta di scommesse è quindi adesso ridotta a circa 11.330 punti, un numero nettamente inferiore ai 15.000 punti che, secondo quanto previsto dal Governo, dovrebbero essere inseriti nel prossimo bando di gara per le nuove concessioni di scommesse sportive.

Dopo la riduzione degli apparecchi da intrattenimento, che scenderanno di circa il 34% entro aprile 2018, un altro importante segnale della restrizione del mercato.

 

(Agimeg/cr)

Informazioni aggiuntive

x