Differiti i termini di rinnovo al Ries 2018. Pastorino: “Accolte le nostre perplessità. La priorità è stabilizzare il settore eliminando le misure espulsive”.

“I Monopoli hanno fatto proprie le perplessità avanzate dal Sindacato Totoricevitori Sportivi circa il fatto che il comparto dei giochi è attualmente dominato dall’incertezza. Con il decreto di differimento dei termini per il rinnovo al RIES 2018, l’Agenzia ha dimostrato di condividere l’esigenza di mettere fine alle misure espulsive e di garantire un composto e non traumatico adeguamento del settore alla riduzione dell’offerta tramite apparecchi da intrattenimento”.

È quanto affermato da Giorgio Pastorino, Presidente Nazionale STS, a proposito della pubblicazione del decreto firmato dal Vice Direttore Alessandro Aronica che fa slittare i termini per la regolarizzazione all’elenco degli operatori delle slot.

Pastorino spiega che “il decreto arriva a riscontro di una conforme richiesta di differimento da noi avanzata nei giorni scorsi. Stante la situazione di estrema incertezza legata al prossimo taglio delle slot e a leggi come quella in vigore in Piemonte che potrebbe presto essere replicata in Emilia Romagna, ritenevamo ingiusto che gli esercenti dovessero pagare per l’iscrizione a un albo del quale purtroppo, dal prossimo anno, potrebbero non fare più parte”, ha concluso Pastorino.

Informazioni aggiuntive

x